Programma del corso

Docenti del corso di formazione in astronomia culturale

Vito Francesco Polcaro: Nato a Lauria (PZ) nel 1945 e laureato in Ingegneria Meccanica1968), Ingegneria Aerospaziale (1970) ed in Matematica (1974) all’Università di Roma “Laapienza”, è Ricercatore Associato presso l’Istituto di Astrofisica e planetologia Spazialeell’INAF, membro del Astronomy and Cultural Heritage (ACHe) Centre dell’Università dierrara e Research Associate del Dublin Institute of Advanced Studies irlandese. E’ autore diirca 300 articoli su rivista internazionale recensita e di tre libri sulla Spettroscopia Stellare,’Astrofisica delle Alte Energie, sulle Tecnologie Aerospaziali, l’Archeoastronomia e’Astronomia Storica. Attualmente, i suoi principali campi di studio scientifico sono lo studioell’evoluzione delle stelle di grandissima massa, dei contenuti astronomici nei monumentiell’Età del Bronzo e la raccolta e l’interpretazione di informazioni di interesse astrofisico dantichi documenti.

Giangiacomo Gandolfi: Astrofisico e comunicatore scientifico con una lunga esperienza nelettore, prima nel campo dell’astronomia X e Gamma da satellite e poi membro dello staff dellanetario di Roma dalla sua riapertura nel 2004. E’ stato redattore della rivistaL’Astronomia" e ha collaborato con molte altre testate giornalistiche. E’ autore del saggio “Ilecondo Big Bang” (CUEN, 2000) e curatore dell’antologia letteraria “Piccolo Atlante Celeste”Einaudi, 2009). Socio della Società Italiana di Archeoastronomia e della European Society forstronomy in Culture, svolge ricerche su astronomia e astrologia nell’arte medievale einascimentale, parallelamente all’attività pubblicistica e planetaristica. Si è occupato inarticolare della pittura veneta di ambiente giorgionesco e delle volte astrologiche affrescateell’Italia Centrale.

Massimo Calabresi: Laureato in Ingegneria Elettronica (1981) presso l’Università di Romaa Sapienza ha conseguito il diploma di specializzazione in telecomunicazioni presso l’Istitutouperiore P.T. Ha lavorato in Selenia Spazio come progettista ed ha poi diretto il repartoecnologie Elettroniche dell’Istituto Superiore PT. Ha partecipato alla progettazione eealizzazione di un esperimento, eseguito nel corso di vari anni, riguardante un’antenna per latudio della radiazione cosmica di fondo, condotto in Antartide, presso la base italiana. E’ttualmente responsabile dell’Osservatorio Astronomico di Frasso Sabino e dell’Associazioneomana Astrofili. Svolge ricerca ed è autore di articoli nei settori della fotometria astronomica,elle misure di posizione di asteroidi e comete, della storia dell’astronomia e delle tecniche diisura applicate all’archeoastronomia.

Programma corso di formazione in astronomia culturale

Bagnoregio 9-11 novembre 2017
Auditorium comunale Vittorio Taborra